Gestire lo stress e la paura

Tra tutte le difficoltà che dobbiamo affrontare in questo periodo governato dal COVID-19 c’è la gestione dello stress e della paura.
Vogliamo rassicurarti: avere paura è normale!
Stiamo vivendo una situazione straordinaria che sta alterando la nostra quotidianità e mettendo in discussione il nostro stile di vita.
Le emozioni che proviamo sono molto forti e non sempre è facile individuare il modo più adeguato reagire e per tenerle sotto controllo.

L’assenza di certezze

Chi più e chi meno ogni tanto ci sentiamo realmente in balia degli eventi e non riusciamo a vedere il futuro, a immaginare, cioè, come andranno le cose.
L’assenza di certezze e soprattutto il prolungarsi di una situazione che migliora molto lentamente può generare tensione e stress emotivo.
Il rischio di essere travolti dalle emozioni e, di conseguenza, l’incapacità di riuscire a concentrarsi su altro è alto. Non sempre si può tenere duro, ogni tanto è naturale (e anche consigliato) lasciarsi andare.

Trovare un equilibrio nella precarietà

Quello che manca di più è la normalità. O almeno ciò che ognuno di noi è abituato a considerare come la propria normalità.
Per riuscire a mantenere un equilibrio è utile conservare quanto più possibile gli orari e i ritmi consueti. Anche se le nostre attività si svolgono, per la maggior parte, all’interno della nostra abitazione è bene creare una propria routine e non alterare gli orari dei pasti e del sonno.
Un altro buon metodo per tenere sotto controllo stress e ansia è continuare a prendersi cura di sé stessi e dei propri interessi per distrarsi e ricaricare le energie.
Infine, in un periodo in cui siamo bombardati da informazioni è consigliabile scegliere, selezionare le fonti da consultare durante la giornata e definire orari in cui farlo.

Il periodo che stiamo vivendo non è facile.
Per superarlo dobbiamo continuare a essere forti e a prenderci cura di noi stessi e dei nostri cari.

Stare a casa per prendersi cura di sé e della collettività

Nessuno di noi avrebbe mai immaginato di vivere la situazione che stiamo vivendo. Nessuno avrebbe mai potuto immaginare che sarebbe diventato, all’improvviso, difficile gestire la propria quotidianità e necessario modificare le proprie abitudini.
Non possiamo fare altro che prendere atto del fatto che stare a casa è l’unico modo che ci permetterà di superare questa emergenza sanitaria.
Stare a casa può essere piacevole ma non ha molti aspetti positivi, ne ha anche alcuni negativi soprattutto se si lavora, se si ha una vita sociale molto intensa o se si apprezza il piacere di una passeggiata.

Tenersi impegnati e non lasciarsi andare 

Il consiglio, che arriva da più parti, è quello di trasformare l’obbligo di permanenza a casa in un’occasione per dedicarsi ad attività nuove (come cucinare) o per fare qualcosa che è sempre stato rimandato (come pulizie un po’ più approfondite).
Le raccomandazioni sul modo in cui affrontare questo periodo sono tante: bisogna impegnarsi, tenere duro, non abbandonarsi allo sconforto o alla pigrizia.
Siamo animali sociali essere costretti a stare lontani dai nostri affetti e, allo stesso tempo, dover rimodulare la nostra quotidianità non è semplice e può avere effetti molto negativi sul nostro umore.

Mantenere uno stile di vita sano

Dobbiamo tenere duro per lasciarci alle spalle questo periodo difficile e tornare ai nostri ritmi quotidiani.
Non essendo costretti a uscire di casa e dovendo intrattenere rapporti sociali solo con le persone che sono abituate a vederci quotidianamente, potrebbe essere forte la tentazione di vivere in tuta e di lasciarsi andare.
La raccomandazione è quella di cercare di prendersi cura di sé curando il proprio aspetto, impegnandosi a mangiare sano e cercando di fare ginnastica in casa.

Stiamo facendo la cosa giusta: restiamo a casa!

Avere una poltrona massaggiante in casa: i benefici

Se sei una di quelle persone attratta dall’idea di avere una poltrona massaggiante in casa ma allo stesso tempo scettica sulla sua reale utilità, questo articolo è per te.
La prima cosa che vogliamo chiarire è che le poltrone massaggianti possono essere usate da tutti, sono prodotti progettati per dare benessere e comfort e per contribuire ad alleggerire tensioni muscolari e, contemporaneamente, a migliorare la circolazione sanguigna.
In poche parole, aprire la porta di casa e trovare una poltrona massaggiante è un po’ come aprire la porta di casa e trovare un professionista pronto a farti un massaggio.
Abbiamo già avuto modo di spiegare cosa si intende per poltrona massaggiante e come funziona, diamo, quindi, per scontato che tu sappia che si tratta di una classica poltrona da salotto dotata di sistemi massaggianti e di sistemi meccanici utili al movimento dello schienale e della pediera.

Benessere a domicilio

Siamo certi che anche a te sarà capitato molte volte di rientrare a casa, dopo una giornata passata tra lavoro e varie incombenze quotidiane, e di sentirti a pezzi.
Grazie alle innovative tecnologie che permettono il funzionamento delle poltrone massaggianti potrai avere lo stesso trattamento che avresti se frequentassi con costanza un rinomato centro di benessere.
Possedere una poltrona relax vuol dire avere la possibilità di abbandonarsi a un massaggio rilassante ogni volta che lo vuoi, con enormi benefici di carattere pratico ed economico.

Effetti benefici

Ti stai ancora chiedendo quali potrebbero essere gli aspetti positivi con una poltrona massaggiante in casa?
I benefici che ne ricaverai sono davvero tanti a cominciare dalla possibilità di realizzare, all’interno della tua abitazione, uno spazio dedicato al relax che potrai personalizzare creando l’atmosfera che meglio ti aiuta a rilassarti.
Gli innovativi sistemi massaggianti ti aiuteranno, inoltre, a definire, di volta in volta, la funzione massaggiante di cui hai bisogno e a personalizzare il trattamento, concentrandolo, se necessario, sulla parte del tuo corpo che più ne ha bisogno.
Senza esagerare, possiamo dire che avere una poltrona massaggiante in casa è un po’ come avere un centro benessere personale.

Hai ancora qualche dubbio?
Rivolgiti a uno dei rivenditori autorizzati Spazio Relax, ti darà le risposte di cui ha bisogno.

Relax e benessere di coppia per San Valentino

San Valentino è dietro l’angolo!
Non siamo dei romanticoni ma ci rendiamo conto che, considerata la frenesia delle giornate, la ricorrenza di San Valentino può essere un’ottima scusa per organizzare qualcosa con il/ la proprio/ a partner e condividere insieme tempo di qualità.
San Valentino può essere l’occasione per mettere da parte i pensieri quotidiani e per ritagliare tempo da dedicare alla coppia, facendo qualcosa insieme o anche, semplicemente, cercando di rilassarsi.
Abbiamo qualche suggerimento per te, sperando ti siano utili per stupire la tua dolce metà.

Week end di relax per San Valentino

Invece della solita cena romantica a lume di candela, un’idea originale per condividere qualcosa di piacevole è prenotare un weekend rilassante in un centro benessere per liberarsi delle tossine della quotidianità, per concentrarsi sul proprio benessere e regalarsi tenerezze.
Se, invece, la tua idea di relax coincide con escursioni avventurose o con gite fuori porta alla scoperta di città ricche di bellezze artistiche e architettoniche, non devi fare altro che scegliere la meta.

Pomeriggio in una SPA

Cosa c’è di più rilassante di un pomeriggio di intimità e relax in una SPA? Non ti sarà difficile scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze di coppia: le SPA si organizzano per San Valentino e mettono a tua disposizione pacchetti appositamente studiati per i percorsi di coppia.

Relax domestico

Se, invece, il tuo ideale di relax e benessere di coppia consiste nel condividere momenti di serenità domestica, al caldo, sul tuo divano Spazio Relax e sorseggiando un buon vino, non possiamo che trovarci d’accordo con te: sappiamo che i divani Spazio Relax hanno la grande capacità di accogliere e coccolare le persone che li occupano.

Non ci resta che augurarti buon San Valentino!

2020: buoni propositi per il nuovo anno

Chi più e chi meno, al termine di ogni anno, siamo tutti portati a fare un bilancio di quanto fatto nei mesi che ci stiamo lasciando alle spalle: è un modo per definire la base per gli obiettivi del nuovo anno e per fare l’immancabile elenco di buoni propositi.
Pensare ai buoni propositi per il nuovo anno è un’abitudine abbastanza diffusa, è una specie di rito personale durante il quale ciascuno prende un impegno con sé stesso ripromettendosi di vivere il nuovo anno al meglio e concentrandosi sul proprio benessere fisico, mentale o economico.
Il problema di fondo è che la percentuale di chi riesce a tenere fede ai propri buoni propositi è molto bassa, mentre è molto alta quella di chi getta la spugna già durante i primi mesi del nuovo anno.

Definire gli obiettivi che si vogliono raggiungere

Un elenco di buoni propositi che si rispetti deve partire da una chiara definizione degli obiettivi che si vogliono raggiungere. Che riguardino la forma fisica, il lavoro, la famiglia o la propria condizione di benessere, è importante definire ciò che si vuole raggiungere e come, in questo modo sarà più semplice individuare le modalità per procedere e, soprattutto, le tappe intermedie del percorso che vogliamo intraprendere.

Procedere per gradi

Quindi il proposito successivo deve essere quello di procedere a piccoli passi e di prefiggersi obiettivi intermedi che, gradualmente, ci condurranno a raggiungerne uno più importante. Raggiungere piccoli obiettivi è anche un modo per ottenere gratificazioni con costanza. Le gratificazioni raggiunte grazie al costante impegno personale contribuiscono a migliorare il proprio umore e la propria idea di sé.

Pensare positivo

La capacità di pensare positivo aiuta a raggiungere obiettivi importanti e soprattutto aiuta a non accumulare stress. Pensare positivo vuol dire anche concentrarsi sugli aspetti migliori della nostra personalità o su quelle che sono le caratteristiche che ci contraddistinguono in quanto esseri umani.
Pensare positivo, inoltre, vuol dire anche definire come obiettivi cose che si possono fare invece di cose da non fare.

Preparare un piano B

In alcuni periodi dell’anno è possibile incontrare ostacoli difficili da superare, in questi casi potrebbe essere molto utile avere un piano B alternativo a quello principale, utile per superare le difficoltà e andare avanti senza arenarsi.
Il consiglio è quello di essere clementi con sé stessi e accettare con serenità le battute di arresto o i cambiamenti.

Prima di salutarti ti auguriamo, nuovamente, un 2020 ricco di soddisfazioni.

Come affrontare le festività natalizie, i consigli di Spazio Relax

Diciamolo chiaramente, le festività natalizie, a parte i bambini, non le sopporta quasi nessuno, almeno fino a quando non iniziano. Le città letteralmente impazzite, i regali a cui pensare, le cene e i pranzi da organizzare, gli incontri informali per i saluti e gli auguri: tutti questi aspetti congiurano per sabotare la voglia e la speranza di riposo e di relax.
Il periodo festivo può avere conseguenze sul nostro fisico, per colpa delle cene e dei pranzi interminabili, ma anche sul nostro umore, la fine dell’anno resta, che lo si voglia o meno, un momento di bilanci.

Come affrontare le festività nel migliore dei modi?
Proviamo a darti qualche consiglio.

Benessere a tavola

Il periodo festivo si può facilmente sintetizzare in un continuo succedersi di pranzi, cene, apertivi.
La voglia di passare momenti in compagnia non deve però essere superata dal senso di colpa che si prova quando si mangia o si beve un po’ più del solito. È davvero difficile resistere alla tentazione di assaggiare tutto quello che viene messo in tavola durante questi 15 giorni, nella maggior parte dei casi, si tratta di ricette tradizionali che vengono preparate solo durante le festività.
Il nostro fisico reagisce a questa grande abbondanza di cibo con un po’ di stress: gli organi che hanno il compito di ‘trattare’ quello che ingeriamo sono costretti a svolgere un lavoro straordinario rispetto a quello che fanno quotidianamente.

Visto che è difficile resistere alla tentazione di assaggiare tutto bisogna, almeno, cercare di seguire qualche regola durante i giorni non festivi, quando, cioè possiamo consumare un pasto normale.
Il primo consiglio è quello di fare sempre una colazione sana e di mangiare, quotidianamente, frutta e verdura che, grazie al loro contenuto di fibre, aiutano l’intestino a funzionare bene. Poi, bisogna prestare attenzione ai condimenti e preferire l’uso di spezie a quello del sale, e quello di olio extra vergine di oliva all’uso delle salse. Infine, anche se gli impegni rendono difficile svolgere con costanza un’attività fisica, è consigliabile impegnarsi e muoversi un po’.

Sappiamo che se hai in casa una delle nostre poltrone relax, potrebbe essere molto difficile abbandonare il comfort e il caldo domestico per uscire a fare una camminata che ti aiuti a smaltire quello che hai mangiato, ma, anche in questo caso, ti suggeriamo di fare un piccolo sforzo.

La malinconia delle feste

Ogni tanto le feste possono anche provocare malinconia, è quella che si definisce la “tristezza delle feste”. Da una parte la frenesia delle festività causa nervosismo e malessere, soprattutto quando bisogna stare dietro a molti impegni, dall’altra la fine dell’anno è anche il momento dei bilanci.
Queste sono situazioni che possono provocare ansia e stress.
Se ti senti invadere da un sentimento di malinconia ti consigliamo, da una parte, di non lasciarti sopraffare da questo sentimento e, dall’altra, di dedicarti a una delle attività che preferisci che possa farti tornare il buon umore e aiutarti a superare i momenti di tristezza.

Non ci resta che augurarti buone feste!

Regali di Natale 2019: qualche idea per il relax

Le feste sono ormai alle porte, le piazze delle città sono decorate e colorate, le strade e le vetrine dei negozi sono addobbate, i bambini fanno richieste sempre più pressanti, e gli adulti devono districarsi tra l’organizzazione delle giornate di festa e i regali di Natale.

Hai già fatto un elenco dei regali da comprare e, soprattutto, per chi?
Se hai ancora qualche dubbio, abbiamo qualche suggerimento per te: abbiamo individuato alcuni regali che possono contribuire al relax di chi li riceverà.

Per chi si rilassa in cucina

Ci sono molte persone che si rilassano in cucina quando devono preparare qualche piatto complesso o quando devono cucinare per molte persone come, ad esempio, in occasione dei pranzi e delle cene delle festività.
Se stai pensando a un’idea regalo per una persona del genere, sono in commercio pratiche e comode macchine per fare la pasta fresca, sono disponibili sia in versione manuale che in versione elettrica.

Per chi non si rilassa in cucina

Se, invece, la persona a cui devi fare un regalo non solo non apprezza cucinare ma fa anche molta fatica a capire come facciano le persone a rilassarsi cucinando, c’è un bellissimo libro “Facilissimo. Mai più di 6 ingredienti”, ci sono anche le figure, così chi lo riceverà non corre il rischio di sbagliare gli ingredienti.
Secondo l’opinione di chi l’ha provato è la soluzione adatta per permettere anche a chi non ama cucinare di rilassarsi preparando qualcosa da mangiare.

Per chi si rilassa facendo sport

Abbiamo tutti un amico o un’amica che pratica uno sport per rilassarsi. Le idee regalo per una persona del genere sono davvero tante, dal classico borsone a una t-shirt, da una felpa a una borraccia, da una paio di pantaloncini a un tecnologico orologio digitale con cardiofrequenzimetro, accelerometro, giroscopio, tracker allenamento.

Per chi si rilassa ascoltando musica

La musica si può ascoltare in tanti modi, ognuno di noi ha un suo modo preferito. Un appassionato di musica potrebbe gradire come regalo un oggetto adatto ad ascoltare la musica, la scelta è ampia e comprende cuffie, con o senza fili, auricolari o casse portatili.

Per chi si rilassa su una poltrona Spazio Relax

Infine ci sono le persone che si rilassano in modo ‘tradizionale’, cioè sedute su una poltrona Spazio Relax. Una buona idea regalo per loro può essere uno dei nostri optional, come un cuscinetto poggiatesta o uno poggiareni che contribuiscono a rendere più comoda la seduta di una poltrona.

Poltrona relax con seduta riscaldante per un caldo inverno

L’inverno è ormai alle porte, le temperature si sono abbassate, la malinconia propria del mese di novembre aleggia leggera durante le serate casalinghe e la pigrizia è ormai padrona incontrastata della quotidianità.
Forse stiamo un po’ esagerando, ma questa parte dell’anno, a meno di non essere un amante del freddo e dell’inverno, è quella più difficile: lasciarsi alle spalle il caldo, il sole e le giornate miti dell’autunno non è facile, la prima reazione è quella di chiudersi in casa e di mettere da parte la propria vita sociale… almeno fino alla primavera.

Prepararsi ad affrontare l’inverno

Certo, si può trascurare la propria vita sociale ma non si può trascurare la propria salute. Quindi è necessario dedicare un po’ di tempo a individuare il modo migliore per prepararsi ad affrontare l’inverno e, soprattutto, per scegliere i rimedi più efficaci per prevenire i malanni di stagione, conseguenza delle basse temperature.
I più freddolosi sono concentrati nella scelta dei nuovi compagni dell’inverno, ci riferiamo a plaid, stufette, calzettoni, che li coccoleranno tenendoli al caldo.
Se sei tra chi è in cerca di una soluzione che combini comfort e calore domestico, e permetta abbandonarsi a una pigrizia domestica molto confortevole, abbiamo la soluzione adatta a te: una poltrona relax dotata di Kit Termo.

Kit Termo: per un caldo inverno

Il Kit Termo è un optional Spazio Relax progettato per creare un’area di calore tra la seduta e la zona lombare. Mette a tua disposizione la possibilità di associare ai meccanismi massaggianti e alzapersona di una delle nostre poltrone Spazio Relax una piacevole sensazione di calore.
Siamo certi che la possibilità di abbandonarsi al calore di una poltrona migliorerà molto le tue giornate invernali e il tuo rapporto con la stagione più fredda dell’anno.

Lasciati coccolare da una poltrona Spazio Relax, rivolgiti a uno dei nostri rivenditori autorizzati per acquistare una poltrona Spazio Relax dotata di kit termo.

Arriva l’autunno: 5 consigli per affrontarlo

Quello tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno è il periodo dell’anno spesso associato alla malinconia: le giornate iniziano gradualmente a essere meno calde, le ore di luce diminuiscono fino ad arrivare al fatidico giorno del cambio dell’orario, l’abbronzatura scompare, i vestiti sono sempre più pesanti per ripararsi dal freddo e, soprattutto, la quotidianità è di nuovo, in buona parte, concentrata sulle questioni lavorative.
L’autunno ha anche qualche aspetto positivo, tanti lo vedono e lo affrontano come un inizio: come un’occasione per definire nuovi obiettivi, personali e lavorativi, su cui lavorare durante i mesi che verranno.

1: Uscire e alimentare i propri interessi

I primi freddi, le giornate che ‘si accorciano’, la stanchezza lavorativa, la lentezza dell’autunno, potrebbero indurti a trascorrere le serate in casa sul divano a leggere un libro, a guardare un film o a sorseggiare un bicchiere di vino. Inizia quel periodo dell’anno in cui ogni scusa può essere buona per rimanere in casa al caldo. L’unico modo per non lasciar prevalere la pigrizia è uscire e alimentare i propri interessi, soprattutto se questi portano fuori casa.

2: Avere una poltrona relax

Se poi con l’autunno inizia la stagione casalinga e non c’è proprio modo di farti uscire, non devi assolutamente farti mancare una poltrona relax e, quindi, la possibilità di godere di un buon massaggio a casa ogni volta che vuoi.

3: Approfittare di frutta e verdura di stagione

I prodotti di stagione sono sempre da preferire, perché sono alimenti che arrivano freschi sui banchi dei mercati. L’autunno è il periodo delle tisane, dei risotti e delle zuppe che permettono sia di utilizzare i prodotti stagionali che di mettere in gioco la fantasia e la creatività per inventare nuove ricette.

4: Curare l’alimentazione

La cura dell’alimentazione non deve mai essere trascurata, dopo l’estate però, in cui capita più spesso di consumare pasti irregolari, è necessario darsi delle regole e seguirle con scrupolo. A cominciare dalla colazione, che deve essere salutare e abbondante, passando per il pranzo, che può essere consumato in orari variabili ma mai saltato, per finire con la cena, che deve essere molto leggera e, soprattutto, non deve essere consumata troppo tardi per non provocare problemi di digestione.

5: Prepararsi ad affrontare l’inverno

Può essere saggio utilizzare la stagione autunnale per rinforzare le proprie difese immunitarie e prevenire l’influenza, il mal di gola o i raffreddori che il freddo porta con sé. La frutta di stagione e qualche integratore specifico ti aiuteranno a prepararti per affrontare l’inverno.

Quali sono le tue regole per vivere in maniera serena l’autunno?
Condividile con noi!

Poltrone relax per persone in sovrappeso

L’obesità è considerata una patologia endemica, diffusa, cioè, in una popolazione territorialmente circoscritta. Sembra essere specifica, ma non esclusiva, dei Paesi Occidentali, tende a colpire diverse fasce della popolazione e i dati più allarmanti riguardano, da un lato, il fatto che si tratta di un problema che colpisce sempre più spesso i bambini e, dall’altro, il fatto che il numero delle persone in sovrappeso sta drammaticamente aumentando anche nei paesi in via di sviluppo.

Le cause alla base di questa patologia possono essere diverse, oltre allo stile di vita sedentario e alle cattive abitudini alimentari, il sovrappeso può essere la conseguenza di disfunzioni o di particolari problemi di alcuni organi del corpo.

Essere sovrappeso in alcuni casi può condizionare i movimenti quotidiani: dallo stare in piedi al camminare, dal riuscire ad alzarsi al muoversi in autonomia nel proprio ambiente domestico.

Arredamento e poltrone adatte

Le persone in sovrappeso, sia perché hanno una corporatura molto robusta sia perché hanno un peso corporeo superiore alla media, devono utilizzare e fare affidamento su elementi di arredo diversi da quelli utilizzati dalle persone comuni: i letti, i materassi, i divani devono essere progettati in maniera tale da sopportare pesi importanti.
Inoltre, devono organizzare lo spazio della propria abitazione in modo da potersi muovere tranquillamente senza urtare mobili e senza procurarsi danni fisici.
Insomma, devono prestare particolari attenzioni agli elementi che compongono la propria casa e circondarsi di complementi di arredo e oggetti comodi e utili al proprio benessere.

Poltrone relax su misura

Possiamo realizzare poltrone relax con sedute maggiorate su misura per coloro che hanno corporatura più robusta.
Allo stesso tempo per chi ha bisogno di una poltrona alzapersona abbiamo sviluppato, per la versione Lift indipendente, due tipi di meccanismi rinforzati: il primo accompagna nel passaggio dalla posizione seduta a quella eretta coloro con peso corporeo fino a 180 kg, il secondo per chi ha peso corporeo fino a 250 kg.

Se hai bisogno di una poltrona che abbia misure particolari rivolgiti a uno dei nostri rivenditori autorizzati, presenti su territorio nazionale: ti consiglierà e ti guiderà nella scelta della poltrona relax più adatta alle tue esigenze.